Adottare un bambino con la Associazione Il Conventino Onlus

 

Principi ispiratori dell’adozione internazionale

11.novembreTutti i bambini per lo sviluppo della loro personalità devono crescere in un ambiente familiare, in un clima di benessere, d’amore e di comprensione.
Ogni Stato dovrebbe adottare, con criterio di priorità, misure appropriate per consentire la permanenza del minore nella famiglia di origine.
L’adozione internazionale offre l’opportunità di dare una famiglia permanente a quei minori che non hanno una famiglia disponibile nel loro paese di origine.

Con la legge 476/98, con la quale l’Italia ha ratificato la Convenzione dell’Aya, è stata costituita la Commissione per le Adozioni Internazionali, che assume il ruolo di Autorità Centrale con la facoltà, tra l’altro, di concedere le autorizzazioni ad Enti che operino nelle adozioni internazionali.

La Associazione Il Conventino è stata autorizzata dalla Commissione per le Adozioni Internazionali a svolgere pratiche di adozione internazionale relative a minori stranieri, per i seguenti Stati: Bolivia - Brasile - Ecuador - Perù - Polonia - Ucraina e Moldova e nelle regioni di: Valle D’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria ed Emilia Romagna.

PERCORSO ADOTTIVO

La Associazione Il Conventino, nell’ambito delle adozioni internazionali, offre i seguenti servizi:

Sabato mattina
un incontro informativo gratuito, con tutte le informazioni sufficienti perché la coppia possa decidere se conferire l’incarico all’Ente. Per prenotazione: 035-4598320

Corso di formazione

L’adozione è un’esperienza entusiasmante, tuttavia un bambino ha bisogno di trovare in una coppia un terreno libero da paure, aspettative, fantasie per essere in grado di accoglierlo senza riserve.
E’ opportuno ricordare come l'articolo 39 (ter lett.e) della legge 476/98 faccia obbligo all'Ente autorizzato di "non avere e non operare pregiudiziali discriminazioni nei confronti delle persone che aspirano all'adozione, ivi comprese le discriminazioni di tipo ideologico e religioso".
Tale obbligo si riferisce in prima istanza ai minori adottabili: non dimentichiamo infatti che l'adozione è lo strumento per garantire il loro diritto ad avere una famiglia.
Pertanto la Associazione Il Conventino non può avere né operare nei confronti dei minori adottabili pregiudiziali discriminazioni di sesso, colore, etnia ed età.
A questo scopo si organizzano corsi propedeutici, strutturati in due incontri a distanza di quindici giorni l'uno dall'altro, il sabato, dalle ore 9.30 alle ore 16.30
Gli argomenti trattati vertono soprattutto sulle motivazioni consce ed inconsce dell’adozione, sulle fantasie ed aspettative rispetto al bambino e sul ruolo genitoriale. Gli incontri si concludono con la partecipazione di genitori adottivi.

Il costo del corso è di €. 300

Scarica qui la scheda di partecipazione icona_word

 
IN CAMMINO VERSO L'ADOZIONE

1^ fase

La coppia, che è in possesso del decreto di idoneità, che abbia già fatto almeno l’incontro informativo, al fine di un eventuale conferimento d’incarico può contattare l’Ente per un colloquio psicologico pre-mandato gratuito.

Resta intesto che è obbligo per la coppia fare il corso di formazione (prima del conferimento d’incarico).

Costi servizi resi in Italia   € 3.800,00 (dal 1° aprile 2012)

Al conferimento d'incarico la coppia dovrà versare un acconto pari a € 1900,00

All'invio all'estero della documentazione, il saldo pari a € 1900,00

(I costi indicati non comprendono l'IVA, se dovuta)

2^ fase

La coppia, che ha già frequentato il corso e che ha raggiunto il suo turno nella lista d’attesa, riceve una successiva comunicazione circa l‘iter da seguire: incontra gli operatori per approfondire le problematiche personali, i desideri e le motivazioni che la spingono all’adozione internazionale e la sua disponibilità ad accogliere un bambino senza discriminazioni o preclusioni circa il paese di origine e l’età. L'incontro è propedeutico alla preparazione di una relazione psico-sociale richiesta da alcuni paesi di provenienza dei bambini.

3^ fase

Esauriti i colloqui, redatta e letta ai coniugi la relazione psico-sociale, la coppia riceve indicazioni riguardo l’abbinamento con il paese straniero (in base alla disponibilità che i paesi danno) ed il supporto tecnico/burocratico necessario per la preparazione dei documenti richiesti.

4^ fase

Ultimata la preparazione dei documenti, con relative traduzioni e visti, ove richiesti, la coppia consegna il dossier, che viene ulteriormente controllato dal responsabile dell’area paese (Europa dell’Est e Sud America), perché la Associazione Il Conventino possa inviarlo, tramite DHL, al proprio rappresentante all’estero che provvederà, poi, all’inoltro all’Autorità Centrale straniera.

I servizi offerti dalla Associazione Il Conventino sono:

  • accompagnamento della coppia per tutto l’iter dell’adozione;
  • spedizione del fascicolo dei documenti nel Paese di origine tramite corriere;
  • informazioni sul Paese, sulla procedura, sugli adempimenti burocratici da assolvere, sui nostri referenti locali e loro funzioni;
  • informazioni relative alla procedura di adozione sia prima che dopo l’arrivo del minore in Italia;
  • accompagnamento psicologico all'abbinamento;
  • preparazione distinta per paese di destinazione, sugli adempimenti burocratici da assolvere, sui nostri referenti locali e loro funzioni;
  • trasparenza economica;
  • curare l'invio della documentazione alle autorità italiane competenti (Commissione per le Adozioni Internazionali, Tribunali per i Minorenni, Servizi del Territorio).
  • servizio di consultazione del sito internet aggiornato

 

5^ fase

Il Responsabile dell’area paese mantiene rapporti con il proprio rappresentante all’estero.

Appena arriva la proposta di abbinamento di un minore da parte dell’Autorità straniera, la coppia è convocata presso la sede per le informazioni circa l’abbinamento, la documentazione del minore e per concordare la partenza della coppia, in ottemperanza alle disposizioni dell’Autorità straniera.

6^ fase

Il rappresentante della Associazione accoglie la coppia al suo arrivo nel paese e rimane punto di riferimento per tutta la procedura ed eventuali necessità, fino al ritorno della coppia in Italia con il minore, non appena la Commissione Adozioni Internazionali di Roma avrà rilasciato l’autorizzazione all’ingresso del minore in Italia.

7^ fase

Quando il bambino sarà in Italia, l’Associazione seguirà la fase post-adottiva, elaborando periodiche relazioni d’inserimento, secondo le indicazioni delle Autorità straniere e mantenendo contatti con la Commissione per le Adozioni Internazionali.

I COSTI

Oltre a quelli indicati per l’Associazione, la coppia dovrà man mano affrontare i seguenti costi:
legalizzazioni al Consolato (ove richieste), traduzioni, spese legali all’estero, viaggio aereo della coppia e del bambino, permanenza…
In totale le spese si aggirano intorno ai 15-18 mila euro (sommando tutto, ovvero il costo per i servizi resi in Italia -dal colloquio pre-mandato fino all'ingresso in Italia con il minore, il costo della procedura all'estero -la cui entità varia leggermente a seconda del Paese in cui si effettua l'adozione, le spese vive legate al viaggio) .
La Commissione Adozioni Internazionali di Roma ha pubblicato le tabelle costi per l’adozione internazionale.

Per ulteriori informazioni, la Associazione Il Conventino Onlus è aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.45 (il pomeriggio siamo aperti per colloqui e lavoro interno, le linee telefoniche sono chiuse).